SAFE HEART ONLUS il 22 SETTEMBRE festeggia 10 anni con un APERITIVO SOLIDALE a MILANO.

1 Set, 2023

Safe Heart Onlus, l’associazione senza scopo di lucro dedicata alla cura delle patologie cardiovascolari, il 22 settembre a Milano festeggia dieci anni con un aperitivo solidale, il cui ricavato sarà dedicato a finanziare le missioni umanitarie in Burkina Faso.

 

L’evento si svolgerà dalle ore 19.00 alle ore 22.00 nel Chiostro Gotico del Monastero Maggiore di San Maurizio (via Bernardino Luini, 5), fondato nel VII secolo nel cuore della Milano Imperiale delle Monache Benedettine.

Sarà composto da un aperitivo (a cura di Bicerin-Milano) e da una visita guidata alla chiesa, detta anche la “Cappella Sistina di Milano” (a cura del Touring Club Italiano).

Durante la serata verranno condivise con il pubblico le testimonianze delle missioni umanitarie realizzate fino ad ora in Burkina Faso e verrà allestita una piccola lotteria a premi.

 

I ricavi serviranno a dare continuità ai progetti della Onlus e saranno devoluti a missioni umanitarie no-profit in Burkina Faso, in particolare alla cura di giovani pazienti con problemi cardiaci e allo sviluppo di un sistema sanitario locale.

 

Per partecipare è necessario prenotarsi entro il 10 settembre.

La donazione va effettuata entro il 10 settembre al seguente IBAN: IT17U0303201601010000005969 / Causale: Donazione libera.

Aperitivo: contributo minimo a persona 30 euro; aperitivo + visita guidata: contributo minimo a persona 40 euro.

Dopo aver effettuato il bonifico, è necessario confermare la prenotazione scrivendo a associazionesafeheartonlus@gmail.com (Oggetto della mail: Aperitivo/visita guidata 22.09.2023).

 

L’associazione Safe Heart Onlus nasce nel 2013 per volontà dei cardiochirurghi Maurizio Roberto, Marco Zanobini, Alberto Pilozzi e Samer Kassem e si fonda sul principio che la salute è un diritto fondamentale e non elitario dell’uomo. Ha come obiettivo, oltre alla cura dei pazienti dei Paesi che la ospitano, anche la formazione adeguata di un team di cardiochirurghi in grado di operare autonomamente sul posto, al fine di sviluppare un sistema sanitario locale, anche grazie ai costosi materiali specialistici comprati in Europa.

Grazie all’intervento di Safe Heart Onlus è stato per esempio possibile organizzare il primo intervento di cuore in Burkina Faso con i macchinari inviati dall’Associazione a Ouagadougou.