“Alone” Stagione 9 – Recensione in Anteprima Episodio 1. Su Blaze dal 26 settembre 2022

22 Set, 2022

Da lunedì 26 settembre alle 21.00, torna con gli undici nuovi episodi della nona stagione in prima visione assoluta per l’Italia su Blaze (Sky, canale 127) il reality “Alone”. Saranno 10 nuovi partecipanti equipaggiati con solo 10 oggetti a propria scelta a cimentarsi in una serie di prove difficilissime, come la costruzione di un riparo, l’accensione di un fuoco o la costruzione di trappole: l’obiettivo è sopravvivere nelle condizioni più estreme, in completo isolamento, nella natura più selvaggia del Labrador in Canada. Non esistono squadre, compagni di avventura, ospiti o aiuti da cameraman della produzione, si tratta di una lotta solitaria senza precedenti contro la natura e i propri limiti con l’obiettivo di vincere un ricchissimo premio in denaro: 500 mila dollari che si aggiudicherà solamente chi riuscirà a sopravvivere più a lungo.

Quello che caratterizza e differenzia questo show con altri simili come ad esempio “servivo” è il fatto che i concorrenti non sono seguiti da troupe televisiva, non ci sono momenti “confessionali”, prove da superare contro gli altri avversari ma c’è la totale solitudine in uno scenario ostile e il tutto viene ripreso da telecamere che loro stessi hanno sui caschi oppure addosso.

Per certi versi “Alone” può essere visto non solo come una gara di sopravvivenza bensì come un esperimento psicologico nei confronti di se stessi visto che oltre a orsi, lupi, mal tempo e la difficoltà di procurarsi del cibo c’è la costante sfida di essere da soli per tutto il tempo. Sono tutti bravi a dire “da solo io ci sto bene” ma quando poi ci si trova obbligati in questa condizione non tutti reggono lo stress e non ci si rende conto di quanto sia difficile affrontare la solitudine. 

L’unico aspetto che può esser visto come negativo di “Alone” è il fatto che sia spesso pieno di punti morti perché privo di quella ricerca di enfatizzare e intrattenere il pubblico ad ogni costo. Spesso il tempo passa con solo i concorrenti che parlano da soli e cercano di fare le cose più semplici in assoluto come mettere l’acqua sul fuoco, creare delle corde e costruirsi un riparo.

Superando quindi questa mancanza di espedienti votati al puro intrattenimento, la stagione 9 di “Alone” inizia nel migliore dei modi presentando i primi concorrenti. Si nota da subito il desiderio e capacità di portare avanti in maniera coerente il suo stile di show di sopravvivenza a tutti gli effetti nel miglior modo possibile e tanto basta per continuare la visione con i successivi episodi.    

Andrea Arcuri 

.