GREAT AMERICAN GHOST “Torture World” – Recensione in Anteprima. Disponibile dal 20 Gennaio 2022

3 Gen, 2022

GREAT AMERICAN GHOST “Torture World” – Recensione in Anteprima. Disponibile dal 20 Gennaio 2022
 
Il trionfante ritorno post-pandemico del gruppo dopo aver pubblicato “Everyone Leaves” (2015), “Hatred Stems From The Seed” (2017), “Don’t Come Back EP” (2016) e “Power Through Terror” (2019). Un album composto da solo quattro tracce ma che contiene tutta la forza dirompente del gruppo che indirizza l’ira hardcore della vecchia scuola contro l’ipocrisia, l’apatia e il disprezzo di sé, dando vita a una nube scura di riff inesorabilmente taglienti.
  
Si parte subito carichi con il brano scelto dal gruppo come singolo promozionale cioè “Kingmaker“. Il cantante Ethan Harrison ha dichiarato che ha scritto la title track “al culmine dell’isteria contro quelle persone che permettono di alimentare ogni loro scelta sul razzismo e bigottismo”. La canzone mescola atmosfere melodiche con una pesantezza che sembra implacabile e mette dentro un mix perfetto di heavy metal classico e hardcore furioso. Differente la seconda canzone, “Torture World” che risulta più complessa perché piena di cambi di ritmo. L’andamento è sempre incalzante e decisamente hard ma le strofe vengono intervallate da voci di sottofondo e una componente musicale che rendono in generale una canzone più melodica e orecchiabile. 
 
Il ritmo che caratterizza “Womb ” ci avvolge totalmente riuscendo a unire e mixare stili diversi nel suo percorso. Si avvia velocissimo, ogni tanto rallenta, i cori si fanno sentire e la voce portante è piena di grida forsennate. Tutto questo racchiuso in un insieme tanto psichedelico quanto equilibrato. L’album si chiude con “Death Forgive No One “. Il suo sound può definirsi come progressive metal ed è composto da componenti che si ripetono tra ritornello e strofe. A differenza delle precedenti sembra che la musica funge da colonna portante a dettare il ritmo della parte cantata che funge così da complemento riuscendoci perfettamente.  
 
La tracklist di “Torture World” :
1. Kingmaker
2. Torture World
3. Womb
4. Death Forgives No One
 
GREAT AMERICAN GHOST  in concerto:
23/05/2022 PADERNO DUGNANO (MI) @ Slaughter Club con Fit For An Autopsy + ENTERPRISE EARTH + Une Misère + Sentinels
 
GREAT AMERICAN GHOST sono :
Ethan Harrison – voce
Niko Gasparrini – chitarra
Davier Perez – batteria