“Spice Girls: How Girl Power Changed the World” – Recensione Episodio 3. Disponibile su Discovery+

20 Nov, 2021

“Spice Girls: How Girl Power Changed the World” – Recensione Episodio 3. Disponibile su Discovery+

Una docu-serie suddivisa in tre parti riporta sullo schermo Scary, Posh, Baby, Sporty e Ginger: le Spice Girls. Tramite interviste esclusive e contenuti inediti si viene a conoscenza di come le cinque reginette del pop provenienti da Liverpool siano state non solo un fenomeno musicale ma anche un simbolo dell’emancipazione femminile.

La terza parte è quasi tutta dedicata a due delle componenti del gruppo: Mel B e Victoria. Posh Spice una volta uscita dal gruppo che ormai si è diviso si trasferisce in America per continuare la sua felice vita coniugale con David Beckham. Prova anche a pubblicare un album da solista ma non convince totalmente la critica e il pubblico e viene continuamente accusata di non essere mai stata una brava cantante. Inoltre i tabloid raccontano di un flirt extraconiugale di Beckham addossando però tutta la colpa a proprio a Victoria. Secondo la stampa lei non riusciva a prendersi cura del marito in maniera adeguata perché si dedicava troppo alla carriera musicale. 

Anche Mel B si trasferisce negli Stati Uniti d’America con la propria figlia. Si ritrova da subito a ricevere accuse e continui giudizi negativi sul fatto di essere una mamma single e non con una situazione stabile oltre ai continui e sempre presenti commenti razzisti. Prima che era in gruppo ogni accusa o giudizio veniva gestito tutte insieme facendosi forza, ora che si ritrova da sola tali attacchi fanno sicuramente più breccia. Inizia una frequentazione con l’attore Eddie Murphy e tra loro nasce un figlio che però all’inizio l’attore non vuole riconoscere. Mel B si ritrova a dover fare il test del DNA e diventare cosi simbolo di tutte quelle donne che hanno a che fare con uomini che non vogliono prendersi la responsabilità delle proprie scelte e azioni.  

La storia del gruppo continua con alcuni fatti significativi. Nel 2007 comunicano di essersi riunite e organizzano un tour mondiale che le vedrà impegnate per tre mesi. Nonostante non pubblicano un nuovo album le ragazze continuano con eventi promozionali ed esibizioni fino al momento che le vedrà per l’ultima volta unite tutte quante sopra un palco. E’ Il 12 Agosto 2012 quando le Spice Girls cantano alla cerimonia di chiusura delle Olimpiadi che si sono svolte a Londra. Infine un ultimo tour le vedrà insieme (ma senza Victoria) nel 2018. 

L’ultima parte della docu-serie è ancora dedicata a Mel B. Scary Spice diventa uno dei giudici del programma “X Factor” ma non si presenta alla serata conclusiva perché finisce in ospedale. Il marito l’ha picchiata e Mel B, dopo quest’ultimo fatto, riesce a denunciare gli abusi che ha subito da lui per molti anni. Quest’ultima parte serve per trasmettere la vera essenza di questo show. Non tanto il successo di queste cinque ragazze ma il fatto che il loro percorso è da vedere come ispirazione per molti giovani donne che sono cresciute con il “Girl Power”.

Ecco quindi concludersi questo magnifico racconto sulle Spice Girls che tra alti e bassi hanno segnato un’epoca. Le tre parti di “Spice Girls: How Girl Power Changed the World” riescono perfettamente a trasmettere il significato del loro “Girl Power” ma mettono in scena soprattutto come ancora oggi delle giovani donne subiscono delle forti pressioni. C’è ancora la convinzione che la donna non può avere una carriera di successo ma deve prima di tutto rispondere a esigenze quali avere e soddisfare il proprio marito e fare necessariamente dei figli. Sappiamo tutti che ormai da qualche anno, in particolare dal 2012, si sentono donne che fanno sentire la loro voce denunciando abusi fisici e psicologici che hanno subito in campo personale e lavorativo. Questa è la vera essenza del “Girl Power” e le Spice Girls sono state la prime vere promotrici di questa importante messaggio.  

Andrea Arcuri