“Enlightened” – Recensione in Anteprima Episodi 1 & 2. Disponibile su Sky e NOW dal 12 Maggio 2021

7 Mag, 2021

“Enlightened” – Recensione in Anteprima Episodi 1 & 2.
Disponibile su Sky e NOW dal 12 Maggio 2021

Amy Jellico, una dirigente d’azienda che dopo una crisi di nervi causata dal crollo della propria vita professionale e privata, riesce a ritrovare se stessa grazie ad un percorso di riabilitazione alle Hawaii. Questo risveglio spirituale sarà per Amy il momento per riprendere in mano la propria vita e applicare i suoi nuovi principi alla vecchia quotidianità Protagonista assoluta nonché produttrice della serie Laura Dern (“Big Little Lies”), che grazie a questo ruolo si è aggiudicata il Golden Globe come migliore attrice protagonista, accompagnata da Luke Wilson (“Idiocracy”, “I Tenenbamum”) e Diane Ladd (“Alice non abita più qui”, “Chinatown”).  

Episodio 1 -Pilot 

Amy inizia una nuova vita dopo aver subito un crollo psicologico sul posto di lavoro e aver iniziato una terapia presso un centro di trattamento olistico. La serie offre un ritratto complesso della protagonista soprattutto legato all’elaborazione delle convinzioni e  comprensione di se stessi. Il fatto che il personaggio di Amy sia a volte ostico, difficile da capire e insopportabile in alcuni frangenti è una delle ragioni per cui la serie vale la pena di essere vista. Sembra non adeguarsi agli schemi tipici della televisione e questo potrebbe renderla molto interessante con il procedere della storia. 

Episodio 2 -Now or Never

Nonostante sia stata trasferita in un lavoro senza uscita nel seminterrato di Abaddonn, Amy cerca disperatamente un rappresentante delle risorse umane per tornare ai massimi livelli e in un ruolo di maggior rilievo. Questa serie sembra davvero essere più un dramma con sporadici elementi comici che una tragi-commedia. Tutto il merito è sicuramente da attribuire a Laura Dern che non solo veste i panni della protagonista ma è anche produttrice esecutiva dello show. 

“Enlightened – La nuova Me” risulta troppo leggera per funzionare come qualcosa di drammatico e risulta pieno di intenti moralistici, allo stesso tempo le sue intenzioni legati al campo della commedia non sono cosi convincenti e fluidi. Questa sua doppia anima potrebbe rappresentare la più grande rovina dello show ma anche il suo miglior pregio. Vediamo come procede nelle prossime puntate e speriamo riesca a portare avanti tali caratteristiche che, piacendo oppure no, risultano un tratto distintivo di questa serie tv.  

A partire dal 12 maggio, tutti i mercoledì in prima visione su Sky Atlantic e in streaming su NOW e dal 26 maggio la seconda stagione.

Andrea Arcuri